Valdez

9 agosto 2012
Valdez

Valdez

Il tratto di Richardson Higway, che oggi ci porta fino alla città portuale di Valdez, dicono sia il più panoramico di tutta l’Alaska…si, peccato che oggi ci siano le nuvole ad altezza uomo e che in 120 miglia non si siano diradate neanche un attimo!
Nel ’60 Valdez è stata colpita dal terremoto più grande della storia moderna d’America, 9.2 di magnitudo, che ha spazzato via tutto facendo circa 60 vittime. Se un terremoto del genere si è portato via così poche vite pensate a quanto poco abitata sia questa zona!

In pratica questa città è un grosso parcheggio per camper e barche. Scenicamente è fantastica con i suoi ghiacciai e le montagne innevate a strapiombo sul mare, ma con la pioggia che cade incessantemente vi assicuro che qui non c’è assolutamente niente da fare se non passeggiare sul porto e farsi una foto sotto ad un gigantesco salmone che troneggia al centro.
Ogni mia vacanza ha sempre avuto i suoi giorni meno intensi, e questo è uno di quelli, per cui mi vado a fare una dormita pomeridiana che tra l’altro domani ci dobbiamo imbarcare alle 6 per Whittier, nella penisola del Kenai!

Dopo due ore di sana pennica provo a scalare una collina alle spalle di Valdez per fare una ripresa dall’alto del panorama, ma il terreno è talmente fangoso che l’unica cosa che riesco ad ottenere è quella di infangarmi scarpe e pantaloni e scivolare continuamente verso il basso…
Così ritorno indietro e mi unisco a Davis e Chiara per la cena in una grill house del posto. Una cosa che ancora non vi ho detto dell’Alaska è che in ogni locale danno ottima musica rock dagli anno ’70 ad oggi, queste sono alcune delle canzoni che stiamo ascoltando mentre ceniamo, sentitene qualcuna anche voi per condividere non dico l’atmosfera, ma almeno il sottofondo musicale di questo posto!

Kansas: dust in the wind
Def Leppard: pure some sugar on me
Pink Floid: wish you were here
Black Water: the doobie brother
Bryan Adams: summer of ’69
Bad Company: feel like makin’love
Creedence Clerawater Revival: run through the jungle

altre letture interessanti

nessun commento

rispondi