Metropolitana

8 settembre 2009
metropolitana

..abbandonata la macchina a favore di treno e metropolitana pensavo che mai più avrei avuto a che fare con gente rincoglionita che non sa mai dove andare, girare, o sostare.. ..mi sbagliavo di grosso!

Io cammino diritto, veloce e anche quando non so dove andare non intralcio mai il prossimo!

Eppure appena scendo dal treno tramite la porta libera (già nel treno la gente si comporta da pecora, ci sono sempre 2 porte per uscire dal vagone e tutti si infilano sempre, unicamente, in quella di destra o di sinistra, bloccando il passaggio e lasciando l’altra sgombra) mi ritrovo in mezzo a gente che cammina a zig zag, che si infila a tutti i costi per prendere il giornale, che usa le scale mobili fermandosi sul lato sinistro, che ferma in mezzo ad un passaggio miracolosamente si risveglia dal torpore mentale e scatta nella direzione decisa senza preoccuparsi di chi gli sta intorno andandogli tragicamente a sbattere contro.. ..e io che faccio? se mi urtano perchè hanno il cervello annebbiato li prendo a spallate. Se camminano a zig zag mi infilo nella loro traiettoria riportandoli alla realtà, se tentano di fregarmi il giornale aggirando la fila li blocco sul nascere!!

Comunque le travolgo tutte queste pecore! Ci credo poi che la gente si lamenta delle autorità. Già da come cammina il popolo si capisce quanto poco utilizzi il cervello!

altre letture interessanti

nessun commento

rispondi