Lago Manyara

16 marzo 2013
Lago Manyara

*****
[QUI DOVEVA ESSERCI UNA FOTO COI CERCOPITECHI]
*****

..e prosegue il nostro viaggio attraverso il lago Manyara.
La più alta concentrazione di elefanti del mondo ci accoglie, ed ad aprire le porte sono i soliti babbuini che qui hanno fondato il loro impero in attesa di conquistare il mondo!
Hanno preso gli alberi migliori ai danni delle più piccole scimmie ( i cercopitechi, penso si scriva così) che fanno da sudditi, e pure gli altezzosi facoceri si tengono a distanza riconoscendo il loro territorio.

Una di queste scimmie guerriere più avanti nella giornata mi prenderà pure a calci, ho quindi deciso che il mio compito d’ora in avanti sarà di condurre una crociata contro questi demoni dalla coda prensile!
Il lago che la nostra jeep raggiunge faticosamente non è niente di che, ma intorno è circondato da una giungla impenetrabile piena di tucani e miriadi di altre cose che muovono il fogliame facendo sembrare gli alberi vivi. Alberi che spezzano il paesaggio al quale eravamo ormai abituati, rigogliose torri sopra un manto intricato di liane e rovi al cui interno si annida l’ignoto.

Manyara tutto sommato non è altro oltre a questo, probabilmente una volta visto il Serengeti è difficile che qualcosa possa ancora stupire, se non l’imprevisto. Che però oggi non c’è stato, neanche sulla strada per Terengire, la nostra ultima tappa all’interno dei parchi della Tanzania.

p.s. stanotte la connessione internet fa schifo, per cui niente foto. Ma va bene lo stesso, le scimmie che mi si sono rivoltate contro non la meritano!
Tutto perché mentre provavo a toccarne una, quella si è ribellata e mi ha dato uno schiaffo sulla mano. Io mi sono inalberato e ho fatto per darle un calcio (per finta non pensate male), lei ha schivato e mi ha dato un calcio sul piede. Poichè altra gente stava guardando mi sono fermato, ma quella scimmia è nella mia lista nera!

altre letture interessanti

2 commenti

  • Anonimo 20 marzo 2013 a 08:36

    Considerando che probabilmente un suo cugino sta in un laboratorio di vivisezione a fare da inutile cavia per i nostri farmaci, un calcio in culo ci può stare. La vendetta! 🙂 Ma anche il bello della vita vera degli animali, che sono, alla fine, selvaggi. E a cui dobbiamo rispetto. Stefi

  • Alessandro Cinquini 20 marzo 2013 a 08:52

    ..Stefy saranno pure selvaggi ma devi vedere come si mangiavano i miei biscotti al cioccolato che tenevo nella jeep!! 🙂

  • rispondi