Iran

“Secondo un detto iraniano, una casa deve avere due cose: la prima è il Corano, la seconda è una raccolta delle opere di Hafez. Ci guardiamo in faccia e siamo d’accordo, non possiamo non visitare la tomba del mitico poeta!”


  • Gli spingitori del medio oriente Gli spingitori del medio orienteQuando all’aeroporto di Fiumicino avevo notato svariati passeggeri mulatti saltare la fila al check-in, dentro di me pensavo: che fortunati, viaggiano in business class e si imbarcano per primi. Quando all’aeroporto di Mehrabad svariati passeggeri mulatti ...
  • Shiraz a colori Shiraz a coloriBuongiorno Shiraz! Oggi la tabella di marcia è serrata, ma siamo riposati e vediamo tutto a colori, compreso l’albero di cachi che troneggia al centro della nostra guest house. Visto il poco tempo a disposizione (abbiamo un ...
  • Notti VIP ad Isfahan Notti VIP ad IsfahanAttraversiamo l’Iran in un autobus notturno verso Isfahan, che qui chiamano VIP per distinguerlo da quelli più scrausi che prende la plebaglia. Ed a bordo infatti non ci manca niente: sedili reclinabili, succhi di frutta ed ...
  • Quattro chiacchiere nel bazar Quattro chiacchiere nel bazarNel bazar sai sempre quando entri, ma uscirne è un terno al lotto soprattutto quando sei accompagnato da una donna. Questo è vero in tutto il mondo, tranne ad Isfahan dove scopro una terza variabile: la ...
  • Taxi Iran Taxi IranI tassisti, guidano su scassatissime auto egiziane o francesi, molte delle quali risalgono agli anni ’80, con paraurti e interni di metallo cromato. Qualsiasi Iraniano che possieda un’auto può farvi da tassista, e non è sempre ...
  • L’altra faccia della medaglia L'altra faccia della medagliaQui sembra di essere tornati agli anni ’90. Libertà di andare in moto senza casco, negozi che vendono (solo) cd per masterizzare, portafogli pieni di soldi (l’avvento delle carte di credito per le masse deve ancora ...
  • Il popolo dal naso piccolo Il popolo dal naso piccoloDell’ambasciata americana sono rimasti solo loquaci murales ad indicare che qui c’era l’invasore, è un peccato non poter visitare questo pezzo di storia moderna, dopo tanto tempo tra Achemenidi e Safavidi non mi sarebbe dispiaciuto ...