chiuso a chiave

25 dicembre 2012

chiuso a chiaveMi sono chiuso a chiave nel bagno di casa dei miei.Tutto é cominciato stamattina alle 11 circa, quando ho lasciato la mia confortevole solitudine casalinga post 24 dicembre per affrontare un’altra giornata campale con le gambe sotto al tavolo.

Che vi devo dire, non riesco a stare più di un paio di ore nello stesso posto con le stesse persone, ed ora sono le 19:51 e ancora non vedo la fine di questa giornata.
Ecco, fuori la porta sento qualcuno che vorrebbe usare il bagno! Ah no, é solo un adulto che rincorre uno dei bambini, nipoti, gatti o alieni mentre da lontano qualcun altro dice: “ma Alessandro dove sta?”

Alessandro se ne sta chiuso nel suo bunker di carta igienica!
Io vi sfido con lo spazzolone, non avrete mai il mio posto segreto!

E a voi lettori vi saluto con un caro abbraccio, a voi sostenitori della mia individualità regalo questo post dal più intimo dei posti!
Il gabinetto.

altre letture interessanti

nessun commento

rispondi